02 Luglio 2020

Donne e pellegrine - dall'antichità al medioevo

07-06-2016 - 338,91 KB - Donne e pellegrine – dall´antichità al medioevo
icona relativa a documento con estensione jpg Donne e pellegrine - dall'antichità al medioevo

Quando le donne hanno iniziato a viaggiare? Per diletto e per il piacere della scoperta, molto tardi: dal Settecento, e soprattutto negli ultimi due secoli.

La tradizione cristiana, e prima ancora quella classica, confinavano la donna fra le mura domestiche. Ma è un errore clamoroso credere che nel mondo antico e nel medioevo nessuna donna si sia mai allontanata dal focolare.

Francesca Allegri, docente di lingua e letteratura latina, nel suo libro "Donne e pellegrine – dall´antichità al medioevo" (Jaca Book, € 12) ha ricostruito i primi viaggi al femminile. Partivano nobildonne, sante, ex prostitute, donne del popolo, religiose, accomunate da un obiettivo: raggiungere i luoghi sacri della tradizione cristiana. Sì, perché il pellegrinaggio è la prima motivazione che ha permesso a una donna – affrontando comunque grandi rischi – di allontanarsi da casa.

Non aspettatevi un noioso libro di storia: Francesca Allegri, benché documentatissima nella sua ricerca, ci restituisce delle figure femminili vivaci e dotate di grande carattere. Come l´inglese Margery, vissuta a cavallo del ´300 e del ´400. Dopo il matrimonio, la donna è presa da un fervore religioso quasi patologico, ha visioni mistiche, digiuna e si astiene dal sesso. Forse per lo sfortunato marito fu quasi una liberazione quando Margery decise di andare a Gerusalemme, poi a Roma e a Santiago di Compostela!
http://www.elle.it/Magazine/donne-e-pellegrine-intervista-a-francesca-allegri
Documento:
icona jpg
donneepellegrine-1.jpg


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account